Il Caso MJM Editore

Eccomi qua, pronta a raccontarvi il “Caso MJM” sorto in questi giorni.
Inizia tutto quando, dopo aver inviato il famoso Modulo Standard Per il Contatto dell’Editore, ricevo dall’amministrazione della MJM questa ormai famosa mail:

Bu0ongiorno Sign.ra

In risposta alla sua, noi non possiamo fornire dati di contratti se non dopo aver valutato un manoscritto. Noi siamo editiamo solo con codice ISBN, i distributori con i quali collaboriamo sono nazionali ed sono le librerie a scegliere i titoli.

Cordiali saluti

Amministrazione

MJM Editore

Ehilà! Se pensavano di impressionarmi con questa mail beh, ci sono riusciti.

A questa mail ne è seguita una mia, in cui chiedevo delucidazioni in merito al linguaggio sconclusionato con il quale era stata redatta la risposta che avete letto. Mi sono infatti chiesta come sia possibile che una mail proveniente dall’amministrazione di una casa editrice possa essere scritta in tal modo, non si tratta di una virgola fuori posto, parliamo di frasi prive di senso ed errori abissali.

La sconcertante risposta mi è giunta non via mail, bensì nel forum, sul sito e qui, sul blog. Riporto ciò che il signor Alex della MJM ha scritto al forum:

Eccoci qui, dopo aver provveduto a diffidare il forum dal togliere tali calunnie, avrei 2 cosine da dire anche a lei. Se non abbiamo aderito alla pubblicazione del suo manoscritto non deve assolutamente provocare fastidi di questo genere alle aziende oneste come la nostra. Ma dico poi, cosa la porta ad avere rancore nei nostri confronti? Ha visto il nostro sito? Certi personaggi non danno fiducia ai primi che capitano!!! La risposta da lei menzionata non risulta essere mai stata inviata. Concludo dicendole che se fossi in lei me ne guarderei bene dal diffamare e calunniare così le terze persone. Mi spiace che altri lettori debbano leggere una simile risposta ma dovuta, anche in difesa di chi crede in noi. Saluti Alex


Dimenticavo; non ci sta facendo vergognare. Se io fossi in lei mi vergognerei, dato il comportamento!!!

Giusto, la famosa diffida. Che mi è arrivata via mail. Non so se ne siete a conoscenza, ma una diffida ha valore solo se consegnata da un pubblico ufficiale. Mah.

Il signor Alex proseuge, imperterrito nel sostenere che la mail non esista; notiamo tra l’altro come cerchi di giustificare il mio comportamento sostenendo che io agisca per ripicca in seguito al rifiuto di pubblicazione di un mio manoscritto:


Io, prima di cercare il modo per diffamare terzi, farei un esame sulla mia conoscenza e proprietà della lingua. La mail non risulta essere stata inviata così. Cosa le avremmo mai fatto? Le abbiamo rifiutato la pubblicazione del manoscritto? Ci dica! Vede, quando si critica il lavoro di qualcuno è BENE che ci sia anche l’altra parte per creare botta e risposta evitando così vaghi pensiesi ad altri utenti.
MJM Editore
Alex

In tutta sincerità e senza offesa, io prima di invitare qualcuno a esaminare la propria proprietà di linguaggio e conoscenza della lingua esaminerei la mia. Ma sono punti di vista.

scusi ma qui chi prende in giro gli utenti è lei. Per il rifiuto di pubblicazione fa tutto questo; altrimenti che motivo avrebbe questo accanimento. Poi, la mail è stata inviata da noi, lei dice. Può darsi comunque che ci sia stato un errore di trasmissione del server, ma comunque non è giustificata simile cattiveria. Attendiamo le pubbliche scuse o le ripeto che seguirà denuncia. Ora basta giocare, avrei altro a cui pensare.
Mjm Alex

Mi chiedo dunque che conoscenze informatiche possegga il signor Alex. Io ho frequentato per tre anni una scuola per periti informatici. Lì ho appreso che una mail, se contiene degli errori, viene rispedita al server mittente per essere reinviata. Ma, badate bene: non si parla di errori di ortografia, bensì di errori di codifica. Ammettiamo anche che la mail contenga degli errori di codifica: pensate che i server di posta elettronica si divertano a infarcire i messaggi di obbrobri grammaticali e logici queli noi siamo editiamo oppure ed sono? Mmmh. Chiediamo a qualche esperto di informatica?

Ci tengo inoltre a sottolineare che né la sottoscritta né nessun’altro membro del Writer’s Dream è stato rifiutato dalla MJM: nessuno di noi ha mai spedito manoscritti a questa casa editrice, onde per cui le motivazioni addotte dal signor Alex sono assolutamente inveritiere. E’ bello vedere questi tentativi di gettar fango su una persona che  condivide delle informazioni, davvero gratificante.

Mentre sul forum la discussione imperversa, sul blog e sul sito compaiono all’improvviso diversi commenti che spalleggiano la MJM e che cercano di gettare fango sul WD e sulla sottoscritta. Tali commenti sono firmati Barbie, Samba e Barbara. Peccato però che noi amministratori possiamo visualizzare gli indirizzi IP degli utenti che commentano.

Gli indirizzi IP di Barbara, di Samba e di Barbie sono identici e corrispondono a quello dell’utente mjmeditore sul forum e a quello di Alex MJM sul blog. Tra l’altro non c’è margine di errore, perché si tratta di un IP statico. Quando facciamo notare al signor Alex che si sta spacciando per altre persone (tecnica chiamata morphing) lui ribatte:

mi spiace sta calunniando ancora. Io non fingo di essere nessuno tant’è che le sto rispondendo direttamente. Se ha dei problemi con il mondo non li riversi alle persone serie. Il mercato ci da ragione. Le chiedo, quanto dobbiamo andare avanti ? E’ stufa? Ma di chi, Chi la conosce. Non fa che cnfermare ciò che dico. Mjm Alex

E io sono Babbo Natale, è risaputo. Non sono a conoscenza delle vendite della MJM, ma non mi sembra di trovarla in libreria, né di trovare molte recensioni sui suoi libri in giro. Tra l’altro, in questo post il signor Alex mi da della complessata e della buffona: Se ha dei problemi con il mondo non li riversi alle persone serie. Ma infatti io non li sto riversando su persone serie. Anzi, non sto riversando proprio nulla, i problemi con il mondo non ce li ho io…

Dopodiché, io e un altro paio di utenti abbiamo sottolineato il fatto che l’IP identifica univocamente un computer e un utente (tanto più quando è STATICO!). Il signor Alex ha risposto:

IP o non IP, la mail e altre stupidate, a me non interessa. Può inventare ogni cosa e sta cercando di gettare fango sulla mia impresa. Ripeto, sono qui, rispono direttamente e il mio nick è visibile. Mi sembra molto strana la questione di non aver risposto alle sue successive mail in quanto abbiamo sempre conversato con gli utenti.
Ora devo capire dove vuole arrivare. Dobbiamo continuare molto con questo cinema? Una cosa è certa, lei è guerriera e decisa a combattere determinate cause ma logicamente io difendo la mia società in quantro seria ed onesta. Siamo casa editrice e di produzione cinematografica e abbiamo fatto molto per diventarlo. Non permetto stupide illazioni da parte di terzi ma soprattutto da parte di persone che non conoscono la nostra realtà. Poi, questo è rispetto anche per il lavoro di altri. Cosa pensa di dover dire ad una persona che un domani l’accusa di truffare, facendo del lavoro non giusto?
Ora però basta, arriviamo a un dunque. Purtroppo non si rende conto che ci sono anche delle normative per la gestione dei forum che vanno a toccare anche il tasto privacy e lei, queste normative, le sta infrangengo. Penso inoltre che le altre 32 case editirici della black list non sappiano nulla di tutto questo forum altrimenti, le assicuro, sarebbero qui a difendere il loro. Siamo veramente dicisi a proseguire legalmente, patto che cancelli ogni discussione e ogni riferimento alla nostra casa editrice. Attendo urgentemente sue.
Mjm Alex

Sbaglio o la frase Siamo veramente dicisi a proseguire legalmente, patto che cancelli ogni discussione e ogni riferimento alla nostra casa editrice significa “siamo veramente decisi a proseguire per vie legali, a condizione che cancelli ogni riferimento alla nostra casa editrice”? Quindi, io cancello e loro mi denunciano? O.O

A parte che ho rispettato perfettamente il desiderio sopra esposto, io non ho diffamato né calunniato nessuno. Se vi interessa un precedente legale, leggetevi la causa Il Filo contro Bianciardi: http://www.studio83.splinder.com/post/17878395

Tra l’altro, la diffamazione non sussiste quando subentra il diritto alla cronaca. Perché esista quest’ultimo sono necessarie tre condizioni:

1) che i fatti esposti siano veri;

2) che siano di interesse pubblico;

3) che siano espressi con tono civile.

Inoltre, la Black List (rinominata poi Lista EAP) contiene semplicemente i nomi degli editori a pagamento. Il signor Alex ha pubblicamente ammesso al forum che loro chiedono contributi e si è meravigliato quando Caym (ex editor della Villaggio Maori Edizioni che collabora con noi) ha ribattuto che il lavoro di un editore è identico a quello dell’imprenditore. Il signor Alex ha definito la VME incosciente. Strano, io l’avrei definita normale.

Ma passiamo alla parte che io definisco ridicola, anche più di tutto il resto:

Scusi, sarebbe più scorretto nei confronti della nostra casa editrice. Sa, come le ho detto black lista (lista nera) non mi piace, identifica una lista di aziende che hanno un qualcosa di negativo come il colore nero. Scusi poi, io non vi autorizzo a trattare il nome della nostra società e se permette le chiedo di toglierlo.
Saluti Alex MJM

Chiedo venia, temo di non aver compreso. Da quando in qua le leggi sulla privacy impediscono di parlare di un’azienda il cui nome si trova su internet e che è registrata sul registro delle imprese? Da mai, giusto. Il signor Alex afferma però:

Sasi può menzionare la ditta ma non citarla in discorsi. Cioè: elenco editori ……… SI, ma essere menzionati in un discorso di msa pergiunta negativo no.

Peccato che siamo tutti a conoscenza del fatto che le aziende sono liberamente menzionabili, sia in discorsi positivi che in quelli negativi. Peccato che i suoi interlocutori non siano tutti fessi, no?

Dopodiché, purtoppo, la discussione è degenerata da ambo le parti: anche noi del forum, stanchi di sentirci presi per i fondelli, ci siamo scaldati. Da qui escono post del genere:

CITAZIONE (Xenophilius Lovegood @ 2/9/2008, 16:56) CITAZIONE (mjmeditore @ 2/9/2008, 16:25) Guardi, sinceramente non ho tempo di andare a prendere la norma anche perchè la legge sulla privacy è composta da numerevoli articoli. Comunque basta pensare ai moduli sulla privacy che oggi ci fanno firmare per qualunque cosa.
Alex MJM
I moduli a cui Lei si riferisce riguardano il trattamento dei dati personali e non hanno nulla a che vedere col citare le aziende pubbliche in un forum. Le consiglio di dare un’occhiata più approfondita quando firma i suoi “moduli”.Se lei quindi ritiene che stiamo ledendo qualche suo diritto, riporti qui l’articolo esatto a cui crede di poter fare riferimento. Invece di perdere tempo in questa discussione, vada a cercare quello che le chiediamo, dopo di che si valuterà la sua per il momento “infondata” richiesta.
—————
Ma come è bella l’ignoranza, vero? Nei moduli e nella normativa nello specifico si fa riferimento all’accettazione dell’uso dei dati personali per la divulgazione a terzi. Capito inteligentoneeeeeee

Sigh…

mjmeditore2/9/2008, 17:12
CITAZIONE (-Ayame- @ 2/9/2008, 17:07) CITAZIONE Nei moduli e nella normativa nello specifico si fa riferimento all’accettazione dell’uso dei dati personali per la divulgazione a terzi.

————-
Oh God… noi non stiamo diffondendo dati personali, signor Alex. Il nome della mjm è pubblico, le informazioni da noi fornite sono di pubblico dominio. La smettiamo’ Comincio sinceramente ad essere stanca.

———-

CITAZIONE Sto conversando con dei ragazzini immaturi che che si credono GRANDIII.


———

E noi con un editore che scrive noi siamo editiamo.


———

Figuriamoci io. Mi spiace non è così. Il nome è pubblico ma lo deve trattare eventualmente per se. Quando lo diffonde a terzi, pur essendo pubblico, infrange la legge sulla privacy. Brava, ci ripetiamo vedo, abbiamo finito i discorsi. Se mai quella mail fosse vera…….

Primo: temo di non comprendere l’attinenza della risposta del signor Alex con la mia frase. Perché a “E noi con un editore che scrive noi siamo editiamo” si risponde scrivendo “figuriamoci io. Mi spiace ma non è così…” ecc? Mah.

Secondo:  peccato che quella mail sia vera. Eccovi lo screen dritto dritto dalla mia casella di posta: http://i33.tinypic.com/11v4dhi.png

Il signor Alex decide di istruirci sul diritto e di portare prove inconfutabili sul fatto che le aziende non siano nominabili:

mjmeditore2/9/2008, 17:25

Guardate, proprio perchè voglio aiutare l’adolescenza. Bambini leggete l’art. 1Art. 1
Finalità e definizioni1. La presente legge garantisce che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all’identità personale; garantisce altresì i diritti delle persone giuridiche e di ogni altro ente o associazione.Saete chi sono le persone giuridiche? le societàBravi bambini, forse oggi qualcosa avete imparato

Err…

mjmeditore2/9/2008, 17:29

CITAZIONE (*Lady**Night&Fantasy* @ 2/9/2008, 17:26) xeno sei veramente un grande ! così si consulotano le leggi

—————–

Consulotano? MMMMM, impariamo a digitare daii

Ora, con tutto il rispetto possibile e immaginabile di questo mondo…è il caso che il signor Alex corregga gli errori di battitura altrui quando il casino che sto spiegando in questo post è nato da una mail illeggibile scritta dalla sua casa editrice? Ma anche no, direi.

Se mi è permesso ridere, lo faccio. Io gli ho risposto così:

-Ayame-2/9/2008, 17:31
CITAZIONE Consulotano? MMMMM, impariamo a digitare daiii

Noi siamo editiamo? Ed sono? Bu0ongiorno?

Anche perché se andate a leggervi i post scritti dal signor Alex troverete interessanti errori quali ammenochè e altre chicche simili, come ad esempio tralaltro. Io avevo iniziato a raccogliere tutti gli errori, ero arrivata a quattro pagine di Word.

Il signor Alex si lascia andare a esclamazioni del tipo:

mjmeditore2/9/2008, 17:46

CITAZIONE (*Lady**Night&Fantasy* @ 2/9/2008, 17:44) le informazioni sono su internet quindi , accessibili a tutti e poi lei non faccia il grand’uomo quando non sa trascrivere nenache una norma
Brava hai detto trascrivere, ma sai cosa vuol dire?

E anche:


mjmeditore2/9/2008, 17:55
CITAZIONE (Xenophilius Lovegood @ 2/9/2008, 17:51) Non è credibile che un editore scriva “ammenochè”, “poiché” con l’accento grave, “immettersi in una discussione”, “Buo0ngiorno”, “noi siamo editiamo”, “ed siamo”… Ignorante!!! (tanto non è perseguibile!)

Sai, scrivendo di fretta per stare dietro alle vostre cazzate, si puù anche errare. Errare è umano!!! Ma poi, ti sei sero conto delle cavolate scritte da te?

Ma perseverare è diabolico! E dare una controllata ai propri post e agli strepitosi errori commessi no, eh?

Il signor Alex si è lanciato poi contro gli utenti dando a tutti dell’ignorante e sottolineando che non è perseguibile, poiché ignorante significa “uno che ignora ” (davvero?! non l’avrei mai detto.)


Sapete, chiunque è ignorante, ma l’importante è che apprenda. Anche io sono ignorante e me ne vanto perchè posso sperare di crescere. Ragazzi, più umili.

…Io sarò pure ignorante fin che volete, ma non me ne vanto. Spero di migliorare comunque, però.

Ciao, ti do dei chiarimenti. Purtroppo mi hanno confermato persone che lavorano in Polizia Postale che non è proprio come è stato detto. Un conto è fare copia/incolla delle leggi un conto è invece interpretarle e collegarle a delle altre. La materia internet è molto complessa ma regolarizzata. Si fa presto a cadere in trasgressioni. Attendo notizie certe, anche in virtù di ciò che sta succedendo qui. Sai, la riprova che non va bene questa pubblicità, l’ho avuta oggi, quando un lettore mi ha contattato titubante, menzionando quello che era successo sul forum., A seguito di questa pubblicità negativa mi sono dovuto premunire e domani avrò la mcertezza di poter dire a questo forum di cancellare tutto. ciao Alex

Già, un conto è fare copia incolla delle leggi, un altro è modificarle e spacciarle per vere è collegarle ad altre, interpretandole a proprio piacimento. Ma non siamo stati noi a prendere leggi, a interpretarle e a collegarle ad altre. Non siamo stati noi, no.

Ma il domani passò, e passarono mesi…senza che nessuno venisse ad intimarci di cancellare tutto. Forse perché, come si è sostenuto sin da agosto, abbiamo semplicemente esercitato il diritto di cronaca e di libertà d’opinione?

Il signor Alex sostiene che NOI gli abbiamo rovinato la reputazione. Nossignore, non è così. Molti editori sono venuti da noi a protestare per ciò che veniva detto su di loro, ma lo hanno fatto con calma, portando fatti a loro sostegno.

Il signor Alex è venuto da noi urlando e minacciandoci, portando a suo sostegno una grammatica pessima e minacce al vento, facendo una ben magra figura. Per citare Memorie di una geisha, un bottegaio non può prendersela col temporale che gli ha rovinato le merci quando ha lasciato la finestra aperta.

Ovvero: se il signor Alex ha rovinato con le sue mani la reputazione della MJM, perché diamine dovrei sistemare le cose dopo tutto il tempo che ci ha fatto perdere e il terrore che ha disseminato tra gli utenti?

mjmeditore3/9/2008, 21:17
CITAZIONE (DabriaTiann @ 3/9/2008, 21:14) Per quanto mi riguarda la collaborazione della vostra casa editrice non m’interessa.1 La polizia postale non si muove per questo tipo di cose.
2 Il mio avvocato ha visionato TUTTO il materiale. Voi non potete fare proprio nulla per farci togliere il materiale. Lo ripeto l’ultima volta il materiale resta dov’è. Questa è la nostra linea di condotta.
3 Lo sa vero che le minacce sono un reato.
4 Ci sono delle regole su questo forum: se l’amministrazione prende una decisione, la decisione rimane quella. Dobbiamo arrivare al Ban?

Bene, vedremo. Complimenti al tuo avvocato!!!. Chi controlla le irregolarità in rete son la Polizia Postale e la Guardia di Finanza. Prima di parlare, pregasi di informarsi. Ehi, basta fare una ricerca il google!

Ehi, altro che avvocato! Io mi informo su Google! (Ah, signor Alex, Google non l’ha informata che manca la preposizione nella sua ultima frase ^_^)

La Guardia di Finanza interviene nel caso di truffe, evasioni fiscali e altre materie che non ci competono nella maniera più assoluta.

La Polizia Postale ha ben altro da fare, ha da combattere la pedofilia in rete, non la scarsa conoscenza della grammatica.

A voi anche il punto in cui, nel forum, il signor Alex ammette che la MJM pubblica a pagamento:


Gentile utente,
la nostra casa editrice propone acquisto copie come la maggior parte delle piccole case editrici, ammenochè ci siamo presupposti tali per cui gli investimenti siamo nostri al 100%. Non ci definiamo “casa editrice a pagamento” poichè con il versamento di denaro cediamo un bene. Comunque, se una persona ragiona, capisce che l’importo versato è una piccola parte rispetto all’investimento totale per la casa editrice tra impaginazione, stampa, distribuzione etc. Per sua conoscenza poi, le dico che dare informazione è comunicare ad altri utenti la nostra politica mentre diffamare significa accanirsi scrivendo parole tipo quelle scritte da Ayame il 30/08/08 (io li diffamo), da Xenophilius Lovegood in data 30/08/08, da Ayame in data 29/08/08 (Beh…li sto svergognando in ogni dove… non dovrà mai più esserci qualcuno che pubblica con la mjm…) . Come vede ci sono tutti i presupposti di una denuncia. Il problema fondamentale è che i forum DEVONO essere gestiti e moderati senza lasciare libero arbitrio all’utente. Questo non avviene e i primi ad essere sanzionati saranno proprio i gestori del forum.
Ultima cosa, noi abbiamo SEMPRE risposto alle domande degli scrittori.
Saluti
Alex

Il caso volle che io sia stata l’eccezione che ha confermato la regola, dunque… In alto di fronte a voi, notate la pregevole fattura di quell’ammenochè.

Prima che qualcuno mi dica che sto diffamando ulteriormente, sottolineo che quanto ho commentato qua sopra è reperibile nel nostro forum. La discussione completa, non censurata in alcun modo, è presente nella sezione Case Editrici. Eccovi i link:

Annunci

73 thoughts on “Il Caso MJM Editore

  1. questo sunto fa capire la vicenda anche a chi non era presente perchè è chiaro nelle spiegazioni !

    proprio per la serie”anche se serio ; facciamoci una risata sopra”

  2. Grazie per avermi fatto partecipe. Comunque non si preoccupi che tutto quello che dovevo segnalere alle autorità competenti è stato inviato. Cari lettori, valutate attentamente ciò che è stato scritto in questo forum, potreste rendervi conto che è un covo di persone prive di esperienza.

  3. Citazione:
    “Comunque non si preoccupi che tutto quello che dovevo segnalere alle autorità competenti è stato inviato.”

    Signor Alex,
    ho visto che lei ama usufruire di google. Mi dispiace informarla che in questi casi in quanto autorità competente non può aiutarla.

    Citazione:
    “Cari lettori, valutate attentamente ciò che è stato scritto in questo forum, potreste rendervi conto che è un covo di persone prive di esperienza.”

    L’esperienza si acquisisce col tempo e, visto che il servizio che offriamo è gratuito, anche con l’aiuto dei cari lettori che per altro sono sempre i benvenuti.
    Aspettiamo le conseguenze delle sue segnalazioni alle autorità.
    Cordialmente sua. ^____^

  4. Vede, ho dimenicato di aggiungere che purtroppo mi trovo a rispondere a tutte le sue ripicche in quanto siamo stati accusati di non parlare al pubblico. Menzionate continuamente uno stupido errore di scrittura ma io le chiedo: non si è accorta che in questo forum si possono trovare una miriade di errori ortografici? Sa, comunque, le case editrici si affidano a dei professori per la correzione dei manoscritti, …o non lo sa? Posso presumere che qui ci sono scrittori mancati, ragazzini presuntuosi ma soprattutto che il forum è privo di professori, veri scrittori, letterati e intellettuali. Queste figure scapperebbero! La vostra presunzione maggiore è quella di conoscere il mondo editoriale, ma purtroppo non è così. Mi spiace che la gioventù di oggi non sappia ascoltare ma sappia solo criticare all’infinito.

  5. No, mi spiace signor Alex, un dipendente di una casa editrice non può permettersi di scrivere assurdità come “noi siamo editiamo”.
    Noi siamo semplici utenti, non lavoriamo in una casa editrice.

    Io quel che avevo da dire l’ho detto. Non debbo difendermi in alcun modo.

  6. Già, non ci sono veri scrittori e letterati perché siamo un forum di scrittori esordienti. Ma guardi un po’ che caso…

    Chi si è spacciato per altre persone? Chi ha voluto a tutti costi cercare di far passare me per una bugiarda e la mail per falsa?

    La vostra presunzione maggiore è quella di conoscere il mondo editoriale, ma purtroppo non è così. Guardi che caso, collaboriamo con ben tre case editrici…fenomenale, no? Il mondo editoriale non è tutto a pagamento, anzi dovrebbe essere l’esatto opposto: uno scrittore scrive per vendere agli altri, non a sè stesso.

  7. Signor Alex, dispiace anche a noi renderci conto che la nostra giovane età sia soltanto un’arma usata quando serve. Perché ciò che noto io è che un branco di “miseri adolescenti” l’ha messa con le spalle al muro.
    E mi dispiace che lei, piuttosto che discolparsi razionalmente, ponga l’accento sui nostri errori ortografici. Mi perdoni davvero, ma quello che penso è che citare la sua età ed il suo amore per la “letteratura” non spaventa proprio nessuno di noi.
    Non si arrampichi sugli specchi perché nessuno qui è disposto a lasciarsi intimorire. Facciamola finita con le prese in giro.
    E la smetta di farci continuamente notare la sua presenza, si dimostri un po’ maturo. Ha avviato il procedimento legale? Benissimo. Basta quindi di “provare” a spaventarci.

  8. Dunque signor Alex vista tutta la storia mi sento in dovere di risponderle solo per farle presente della situazione di una dei (all’incirca) duecento utenti del forum. Guardi io non voglio parlare degli altri in quanto non sono abituata a farlo, però voglio parlare di me perchè da piccola mi hanno insegnato che anche solo una persona riesce a smentirne cento, beh io provo a smentire solo lei. Dunque, in primis: ho vent’anni, quindi maggiorenne, pubblico i miei scritti su numerosi siti (di cui preferisco non fare nomi per non avere problemi), sono beta reader di un’altro sito, amministro siti miei, sono sulla strada della “Scrittura amatoriale” da all’incirca sei anni. Sono conosciuta, non per vantarmi, nei maggiori siti di scrittura amatoriali (fanfiction e originali) e nonostante ciò non mi permetto di parlare a sproposito non conoscendo le leggi per come poi sono realmente. Lei asserisce di avere ragione, ma io personalmente ho visto da parte sua dei comportamenti un pò infantili (me lo permetta, la prego!), quindi se posso permettermi (dall’alto della mia ignoranza appena dimostrata) le vorrei dare un consiglio: la prossima volta che si sente toccato nell’orgoglio (e capisco che una casa editrice è motivo d’orgoglio) cerchi di avere almeno un minimo di cognizione di causa, perchè, sa, a mio parere (da quello che ho appena letto, quindi fatti alla mano) lei non aveva esattamente cognizione di causa. Non voglio fare un recap con quello che ha detto, scritto e che è successo perchè Ayame credo sia stata abbastanza dettagliata quindi, un consiglio da una persona ignorante (che, però, guarda caso, pubblica scritti nei maggiori siti, è beta writer e blabla vari) calmi le sue insofferenze e ammetta i suoi sbagli; d’altronde anche lei stesso ha asserito all’umiltà, quindi…
    Queenofsprock.

  9. Sì, indubbiamente quotando Fokker dico (in quanto io sono maggiorenne) smettiamola di dire a chi sembra pronto nelle risposte che è un “bambino” soprattutto se quel bambino poi, come si dice dalle mie parti africane, “ti fa le scarpe”. Sù, siamo maturi, non attacchiamoci a queste fesserie delle età, e le parlo da maggiorenne, quindi ci capiamo, non crede?

  10. Vede, ho dimenicato di aggiungere che purtroppo mi trovo a rispondere a tutte le sue ripicche in quanto siamo stati accusati di non parlare al pubblico.
    Continua a definirla ripicca, signor Alex… glielo devo dire in arabo che non si parla di ripicca ma di libertà d’opinione e onor di cronaca?

    Menzionate continuamente uno stupido errore di scrittura ma io le chiedo: non si è accorta che in questo forum si possono trovare una miriade di errori ortografici?
    E a lei sembra che noi siamo editiamo sia un errore ortografico e per giunta stupido? E’ un errore logico…

    Posso presumere che qui ci sono scrittori mancati, ragazzini presuntuosi ma soprattutto che il forum è privo di professori, veri scrittori, letterati e intellettuali.
    …peccato che ci sia l’editor di una casa editrice e altri due esponenti di altre due editrici. Wow, continuiamo con l’informazione errata…

    Mi spiace che la gioventù di oggi non sappia ascoltare ma sappia solo criticare all’infinito.
    E a me dispiace che ci siano persone che non sanno ammettere i propri errori e che impongono il loro volere. Siamo in democrazia, sa? Il forum è luogo di discussione. S’è letto la sentenza relativa a Il Filo editore? Le consiglio di farlo, è evidente che non l’ha ancora fatto…

    Cari lettori, valutate attentamente ciò che è stato scritto in questo forum, potreste rendervi conto che è un covo di persone prive di esperienza.
    Chissà che idea si sono fatti del Writer’s Dream e che idea si sono fatti della MJM…e non a causa mia, sia chiaro.

  11. E noi saremo ignoranti?
    E darci degli ignoranti non sarebbe un termine offensivo? citando da wikizionario, dove vi erano diverse (3) definizioni possibili, ma dato le ripetute, e prendendo come citazioni le seguenti frasi: ” CE LA FATE A CAPIRE? IL MONDO NON E’ UN ASILO. OK?” , “Bravi bambini, forse oggi qualcosa avete imparato” , “non si è accorta che in questo forum si possono trovare una miriade di errori ortografici?” ,posso affermare con certezza che il dotto Alex intendesse la seguente:

    Sono inoltre altrettanto sicura che, quando è stata da lei scritta la seguente frase “Sapete, chiunque è ignorante, ma l’importante è che apprenda. Anche io sono ignorante e me ne vanto perché posso sperare di crescere.”, intendesse invece sicuramente la seguente definizione: , altrimenti la sua frase avrebbe certamente poco senso, poiché si darebbe da solo dell’analfabeta e del cafone!!!

    Oh, ma che strano! Lei è analfabeta e cafone!

    E allora sa cosa le dico?? lei è un Deficiente, cioè:

    d’altronde lei stesso lo ha ammesso! Ed è proprio questo il bello! tanto non la sto offendendo, non è una parolaccia, e nemmeno un insulto dato che lei stesso lo ha ammesso (anche se in termini diversi)

  12. Citazione:
    di DabriaTiann,
    Settembre 5, 2008 a 5:29 pm

    (Signor Alex,
    ho visto che lei ama usufruire di google. Mi dispiace informarla che in questi casi in quanto autorità competente non può aiutarla.)

    Logicamente come autorità competente non intendo google. Comunque formuli una frase con più logica!

    Ayame, errare è umano, quando enterà nel mondo dei grandi lo capirà.

    Citazione:
    Ayame,
    Settembre 5, 2008 a 9:03 pm

    (Già, non ci sono veri scrittori e letterati perché siamo un forum di scrittori esordienti. Ma guardi un po’ che caso…)

    Scrittore esordiente? Ma qui qualcuno ha mai pubblicato qualcosa? Se si, comunicatemi i titoli. Se no, non spacciatevi per scrittori, c’è differenza tra scrittori e scribacchini.
    Collaborate con case editrici? Cosa scrivete? Quali case editrici? Sono conosciute? A che titolo collaborate con loro? Qual’è la vostra figura imprenditoriale? Quante quartine scrive e dove le scrivete?

    Citazione: da Fokker Drl,
    Settembre 5, 2008 a 9:28 pm

    (Signor Alex, dispiace anche a noi renderci conto che la nostra giovane età sia soltanto un’arma usata quando serve. Perché ciò che noto io è che un branco di “miseri adolescenti” l’ha messa con le spalle al muro.
    Basta quindi di “provare” a spaventarci.)
    <>

    Vede, nessuno ci ha messo con le spalle al muro. Siamo qui a difenderci, a farci conoscere. Sa, come si dice, “l’importante è che se ne parli”.
    Il fatto di citare l’esperienza è per sottolineare la certezza che non potete conoscere questo ambiente, più di una persona che lo è da anni.

    Citazione di Queenofsporck,
    Settembre 5, 2008 a 9:49 pm

    (ho vent’anni, quindi maggiorenne, pubblico i miei scritti su numerosi siti (di cui preferisco non fare nomi per non avere problemi), sono beta reader di un’altro sito, amministro siti miei, sono sulla strada della “Scrittura amatoriale” da all’incirca sei anni. Sono conosciuta, non per vantarmi, nei maggiori siti di scrittura amatoriali)

    Questo fa di lei una persona conosciuta? Mi dica, dove scrive, sono proprio curioso di andare a leggere. Non ha mai pubblicato libri, quindi non sa se il lettore apprezza veramente, tanto da acquistare una sua opera. Mi spiace questa non è esperienza. Chiunque può scrivere nei siti da lei menzionati! Il lettore, non la sceglie, la trova. E’ una cosa un pochino diversa.

    citazione di Ayame,
    Settembre 5, 2008 a 10:05 pm

    (si parla di ripicca ma di libertà d’opinione e onor di cronaca?)

    Vede, anche io sto dando informazioni quindi……
    Quante frasi fatte….!

    (E a lei sembra che noi siamo editiamo sia un errore ortografico e per giunta stupido? E’ un errore logico…)

    Si, per chi ragiona, questo errore è umano, dovuto alla stanchezza o al disturbo di altre persone. Si capisce che manca un pezzo di frase. Con questo non voglio giustificare, è sbagliato ma, errore da comprendere. Se tutti quelli che errano vengono messi al muro, il mondo si spopolarerebbe.

    (Posso presumere che qui ci sono scrittori mancati, ragazzini presuntuosi ma soprattutto che il forum è privo di professori, veri scrittori, letterati e intellettuali.
    …peccato che ci sia l’editor di una casa editrice e altri due esponenti di altre due editrici. Wow, continuiamo con l’informazione errata… )

    Editor? Che parolona! Di che case editrici? Cosa pubblicano? Da quanto sono sul mercato? Cosa editano? Che distribuzione hanno? Ma soprattutto, cosa indende per editor?

    (E a me dispiace che ci siano persone che non sanno ammettere i propri errori e che impongono il loro volere. Siamo in democrazia, sa? Il forum è luogo di discussione. S’è letto la sentenza relativa a Il Filo editore? Le consiglio di farlo, è evidente che non l’ha ancora fatto…)

    Io ho ammesso dello sbaglio, attenzione! Comprendo che il forum sia luogo di discussione e son proprio qui a esporre.
    Continua a menzionare la sentenza di quella casa editrice ma penso che lei debba rileggerla bene, è un caso differente a questo. Penso di averlo già spiegato ma, siamo duri di comprendonio! Purtroppo la giurisprudenza nonè un libretto Harmony, va interpretata!

    (Chissà che idea si sono fatti del Writer’s Dream e che idea si sono fatti della MJM…e non a causa mia, sia chiaro.)

    Dare dei torti o delle ragioni in tutta questa vicenza, non è compito nostro. Il lettore si farà le proprie idee, staremo a vedere.

    Arrivederci alla prossima!
    Alex MJM

  13. Mi scusi, visto che è una “brava” informatica, metta a posto l’orario. Il mio commento è stato inserito alle 10.00 di oggi 6 settembre 2008 non alle 7:55

    Alex ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 7:55 am

    Mi sembra un errore di programmazione, non plausibile per chi fa il suo lavoro!

    ……….e ma errare è umano!

  14. Citazione di Queenofsporck,
    Settembre 5, 2008 a 9:49 pm

    (ho vent’anni, quindi maggiorenne, pubblico i miei scritti su numerosi siti (di cui preferisco non fare nomi per non avere problemi), sono beta reader di un’altro sito, amministro siti miei, sono sulla strada della “Scrittura amatoriale” da all’incirca sei anni. Sono conosciuta, non per vantarmi, nei maggiori siti di scrittura amatoriali)

    Citazione di Alex:

    Questo fa di lei una persona conosciuta? Mi dica, dove scrive, sono proprio curioso di andare a leggere. Non ha mai pubblicato libri, quindi non sa se il lettore apprezza veramente, tanto da acquistare una sua opera. Mi spiace questa non è esperienza. Chiunque può scrivere nei siti da lei menzionati! Il lettore, non la sceglie, la trova. E’ una cosa un pochino diversa.

    Guardi nei siti che frequento io probabilmente lei è l’unico a non sapere chi io sia visto che è troppo impegnato a cercare su google le leggi che a mio parere si trovano nei libri dove tanti amati studenti studiano anzichè passarsi il tempo su internet a scrivere balordaggini in una lingua che non è neanche italiano e al contempo accusare gli altri. Lei mi chiede chi sono? Io le chiedo, chi è lei? Visto che non ha un codice ISBN, non ha una sua libreria, pubblica biografie di scrittori emergenti (che voglio dire, chi se li dovrebbe filare le loro biografie?? Sono scrittori emergenti!!!), l’unico posto in cui può fare l’editore è in internet e anche parzialmente perchè non avendo un codice ISBN può solo girarsi i pollici nel mondo della reale editoria. Quindi a questo punto direi (visto il suo tono denigratorio nei miei confronti) che è meglio essere conosciuti come me, come fanwriter e scrittrice su internet (in attesa della fine del mio libro che mi curerò bene dal far pubblicare da lei) che un editore mancato senza codice ISBN che se la va “spacchiando” in internet credendo di poter far fessa la gente! Mi spiace per il tono, ma quando si allude alla mia non competenza io mi altero.
    Queenofsprock.

  15. Un saluto veloce a DabraTiann, con cui ho avuto uno scambio di PVT, e a tutti gli utenti del forum, che non mi sembrano ragazzini immaturi, imbrattacarte vanitosi o bugiardi ma, al contrario, persone coerenti e coraggiose.

    Cari ragazzi, non solo esiste il diritto di espressione, non solo esiste il diritto di cronaca (per il quale si possono pubblicare informazioni riservate se lo scopo è il bene pubblico) ma esiste anche il DIRITTO DI CRITICA, inalienabile e protetto dalla costituzione del nostro stato. Questo la polizia postale lo sa, lo sanno gli avvocati e lo sanno anche i giudici (e google!). Il link al mio blog riassume la vicenda de “Il Filo Editore” contro Ettore Bianciardi, vi consiglio caldamente di leggere la sentenza del giudice perché contiene tutte le risposte di cui abbiamo bisogno.

    Sono a conoscenza di più di un caso in cui, alle rimostranze di alcune case editrici a pagamento, dei forum di scrittori hanno eliminato discorsi “compromettenti” e vietato agli utenti di fare nomi, proprio per non avere grattacapi. Voi invece state andando avanti in difesa del vostro diritto di parola e in barba alle provocazioni, non siete gli unici ma siete comunque un caso poco comune, la cosa vi fa onore. Complimenti!

    Ciao a tutti

  16. Signor Alex,
    mi spiace intervenire in questo modo duro ma, spero (come auspica Fokker) che la smetta di continuare ad intervenire in questo sito.
    Lei ha scelto di procedere per vie legali? Bene, libero di farlo MA a questo punto, eviti di peggiorare la situazione e di obbligare noi alla sua presenza.
    Le è stato dato spazio per argomentare le sue tesi, spazio che Lei non ha saputo sfruttare a dovere, quindi le saremmo tutti grati se la piantasse di rigirare i fatti a suo piacere.
    Inoltre, Le ricordo che Lei non è tenuto a sapere quanti di noi hanno pubblicato cosa e con chi, non è affare che la riguarda in quanto, in questa sede, la discussione nasce per altri motivi che esulano dal nostro operato ma, al più, dal suo e della MJM.
    Il suo compito era quello di informare gli utenti su specifiche loro domande, ciò non è stato fatto anzi, Lei, ha cominciato ad insultare gli stessi (e su tutti Ayame dandole della falsa e della vendicativa).
    Ora, credo che Le sarebbe bastato solo un po’ di educazione e buon senso e la situazione si sarebbe conclusa in altri modi anzi (ricordandole la condotta della Montag Edizione) magari in una collaborazione con il forum.

    Distinti saluti
    Nissia (22 anni—>maggiorenne)

    ps: Le Monnier docet: buon senso è la capacità naturale dell’individuo di giudicare rettamente, soprattutto in vista delle necessità pratiche.
    Se lo rammenti Signor Alex.

  17. Signor Alex
    ma si aggrappa a cose come la data d’invio d’un post?
    Vedo inoltre che ha un grande senso dell’ironia ^__^ (mi riferisco alla battuta su google)
    Poi nel caso non se ne fosse accorto la sfilza di domande inutili che ha posto prima trovano risposta nel forum. Se non ha pazienza di cercare, non sono cose che mi riguardano.
    Quanto alla costruzione logica delle mie frasi non mi abbasso a rispondere, dopo la mail che ha scritto lei.
    Comunque, c’è qualche problema con le poste che lei sappia? La denuncia non è ancora arrivata.
    Le risate di chi legge questo post… e sì, quelle ci sono tutte.
    Poi mi chiedo: ma l’editoria va così male che lei ha tutto questo tempo per dare mostra della sua infinita sapienza e competenza?

    Non so se si è accorto, ma i servizi offerti dal nostro forum sono gratuiti. Se alla gente non piace come lavoriamo, non ci trovano onesti, pensano che siamo degli inesperti, non perdono nulla in nessun caso. Della sua Casa editrice non si può dire lo stesso. È a pagamento, no?
    Detto questo, Vostro Onore, io ho finito.
    Dabria

  18. ehi …caro e intelligente alex mjm non so chi sia,ma dalla sua lettera posso comprendere il suo grado di intelletto..e quindi mi sembra giusto che lei abbia una casa editrice..le faccio i miei piu sinceri complimenti…veergognaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!…

  19. signor. alex lei si deve solo vergognare di valutare i manoscritti di altra gente quando lei non è capace di scrivere una semplice email”ed sono, noi siamo editiamo” ma …ora non voglio più giudicarla…lascio il resto a lei (per riflettere)..

  20. Comunque formuli una frase con più logica!
    E’ sconvolgente leggere certi inviti da una persona che ha insozzato ogni suo post/commento di errori ortografici et similia.

    Scrittore esordiente? Ma qui qualcuno ha mai pubblicato qualcosa? Se si, comunicatemi i titoli. Se no, non spacciatevi per scrittori, c’è differenza tra scrittori e scribacchini.
    Vorrei ribattere con cattiveria, mi limito a dirle che tra noi c’è chi sta pubblicando con la Piemme, chi con la Nord e chi con la Mondadori. Quindi…


    Collaborate con case editrici? Cosa scrivete? Quali case editrici? Sono conosciute? A che titolo collaborate con loro? Qual’è la vostra figura imprenditoriale? Quante quartine scrive e dove le scrivete?

    Sono molto più conosciute della sua: Montag Edizioni, Villaggio Maori e XII Edizioni. Quel che faccio sono affari miei.

    Si, per chi ragiona, questo errore è umano, dovuto alla stanchezza o al disturbo di altre persone. Si capisce che manca un pezzo di frase. Con questo non voglio giustificare, è sbagliato ma, errore da comprendere. Se tutti quelli che errano vengono messi al muro, il mondo si spopolarerebbe.
    Lei non si rende conto di ciò che sta dicendo. UNA PERSONA CHE LAVORA PRESSO UNA CASA EDITRICE, A MENO CHE NON SIA ADDETTO ALLE PULIZIE, NON PUO’ PERMETTERSI DI FARE ERRORI DI SCRITTURA, NE’ SOTTILI NE’ TANTOMENO ASSURDI E GROSSOLANI COME QUELLI CHE SONO RIPORTATI SULLA MAIL E QUELLI CHE CONTINUA A FARE NEI SUOI POST.
    In che lingua glielo devo dire?

    Editor? Che parolona! Di che case editrici? Cosa pubblicano? Da quanto sono sul mercato? Cosa editano? Che distribuzione hanno? Ma soprattutto, cosa indende per editor?
    Qua stiamo oltrepassando il ridicolo… Caym, editor della Villaggio Maori Edizioni. Si informi su Google!

    Continua a menzionare la sentenza di quella casa editrice ma penso che lei debba rileggerla bene, è un caso differente a questo. Penso di averlo già spiegato ma, siamo duri di comprendonio! Purtroppo la giurisprudenza nonè un libretto Harmony, va interpretata!
    …la Bibbia va interpretata, non la giurisprudenza. Sennò se ognuno interpreta le leggi a suo piacimento va a finire che tutti le modificano, come fa lei.

    Dare dei torti o delle ragioni in tutta questa vicenza, non è compito nostro. Il lettore si farà le proprie idee, staremo a vedere.
    Vicenza? la città veneta? Guardi che la d e la z non sono proprio vicinissime sulla tastiera…

    Io ho ammesso dello sbaglio, attenzione! Comprendo che il forum sia luogo di discussione e son proprio qui a esporre.
    Un piffero. Ha ammesso lo sbaglio dopo che ho postato lo screen, altrimenti sarebbe ancora qui a contestare l’esistenza della stessa.

    Mi scusi, signor Alex. Lo sa che la tecnica del morphing in un’aula di tribunale è vista assai male? Lei è qui a minacciare di denunciare ME per aver diffamato la sua editrice…si rende conto o no che la brutta figura se l’è costruita interamente con le sue mani?

    Questo fa di lei una persona conosciuta?
    E la MJM, quant’è conosciuta? Mi dica le LIBRERIE dove posso reperire il vostro libro, su.

  21. Non ho letto tutto, lo farò presto, ma posso dire, per ora (da quello che ho capito) che:
    chiunque può consigliare o sconsigliare di pubblicare con una data casa editrice, allo stesso modo come io posso sconsigliarvi di comprare una data marca.
    Per seconda cosa, le cosiddette liste nere che danneggerebbero l’editore sono fatte apposta, è nostro pieno diritto stilarle, lo facciamo tutti i giorni con multinazionali come Philip Morris, Nestlè, Unilever, eccetera, è democrazia (e questo editore non è neppure paragonabille a – non so – un Philip Morris che fabbrica e vende armi).

    Se ho ripetuto cose già dette, scusatemi.
    Più tardi leggo.

  22. . Il link al mio blog riassume la vicenda de “Il Filo Editore” contro Ettore Bianciardi, vi consiglio caldamente di leggere la sentenza del giudice perché contiene tutte le risposte di cui abbiamo bisogno.
    Ma come, Giulia!!! Il signor Alex continua a sostenere che il caso è completamente diverso!!!

    Signor Alex, lei ha affermato di non essere stato assolutamente lei a scrivere la famosa mail…beh, la cosa è ancora più grave, perché significa che all’interno della casa editrice ci sono ben due persone che commettono strafalcioni a go go. Senza accorgersene. Anzi, lei si è addirituttura messo a correggere gli errori di battitura altrui…

    Mi sembra un errore di programmazione, non plausibile per chi fa il suo lavoro!

    Ma io non faccio la programmatrice, lo sa? Lei invece lavora per una casa editrice!


    ……….e ma errare è umano!

    …ma perseverare è diabolico!

    Ayame, errare è umano, quando enterà nel mondo dei grandi lo capirà.
    …Io non ho parole, sinceramente. Lo capisce o no che lavorando in una casa editrice non si può scrivere NOI SIAMO EDITIAMO oppure ED SONO o ancora AMMENOCHE’?

    Sa, come si dice, “l’importante è che se ne parli”.
    Ma è davvero convinto che tutta la pubblicità sia positiva? in particolare questa?? ma xDD

  23. Signor Alex si dia una letta a tutti i suoi post. Ci sono dozzine e dozzine di errori grossolani e assurdi.

    Sta facendo una figura PESSIMA. Ripeto la domanda: non si vergogna?

  24. Una persona saggia, signor Alex, in questi casi si ritirerebbe in tibet col Dalai Lhama alla ricerca del proprio Karma… lei provi ad andare in Tibet a ricercare un libro di grammatica italiana, visto che da come lei scrive si vede che la sua casa editrice non ne vende… ammesso e non concesso che la sua casa editrice venda qualcosa, senza codica ISBN…..
    Queenofsprock.

  25. citazione di Queenofsporck,
    Settembre 6, 2008 a 9:10 am

    (Guardi nei siti che frequento io probabilmente lei è l’unico a non sapere chi io sia..)

    Si, ma lei chi è? Comunque visto che cita i libri, si rende conto dell’italiano con cui scrive?

    (Visto che non ha un codice ISBN, non ha una sua libreria, pubblica biografie di scrittori emergenti (che voglio dire, chi se li dovrebbe filare le loro biografie?? Sono scrittori emergenti!!!), l’unico posto in cui può fare l’editore è in internet e anche parzialmente perchè non avendo un codice ISBN può solo girarsi i pollici nel mondo della reale editoria.)

    Le ripeto, lei chi è? Cosa ha scritto? Comunque non dia cattiva informazione, usi la testa e ricerchi in internet i nostri libri. Potrà vedere che abbiamo il cod. ISBN. Purtroppo è lei che scrive assurdità. Ma si rende conto? Io penso di no.

    (Mi spiace per il tono, ma quando si allude alla mia non competenza io mi altero.)

    Lei non è per nulla competente. Cosa ha scritto, stupidate in internet? …e un libro di almeno 150 pagine? Non penso!

    Citazione di Nissia,
    Settembre 6, 2008 a 9:49 am
    (mi spiace intervenire in questo modo duro ma, spero (come auspica Fokker) che la smetta di continuare ad intervenire in questo sito.)

    Si vuole mettere in discussione la mia libertà di parola? Sinceramente mi sto divertendo!

    (la discussione nasce per altri motivi che esulano dal nostro operato ma, al più, dal suo e della MJM.)

    Certo, io faccio nascere un’altra discussione, cioè che questo forum è pieno di persone che non hanno mai pubblicato un libro e sono scribacchini virtuali (privi di conoscenza).

    my dreams ..anto ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 12:19 pm

    (signor. alex lei si deve solo vergognare di valutare i manoscritti di altra gente quando lei non è capace di scrivere una semplice email”ed sono, noi siamo editiamo” ma …ora non voglio più giudicarla…lascio il resto a lei (per riflettere)..)

    Bravo, ti sei impegnato a dare giudizi di strada? Ma non vedi come scrivi? Prima di criticare impara a scrivere. Ti comunico poi che non siamo noi a giudicare i manoscritti ma professori e letterati ma, giusto, non sapete chi sono!

    Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 2:03 pm

    (Vorrei ribattere con cattiveria, mi limito a dirle che tra noi c’è chi sta pubblicando con la Piemme, chi con la Nord e chi con la Mondadori. Quindi…)

    …. ma non dica stupidate! Faccia nomi. Ma si rende conto delle assurdità che dice? Qui ci sono ragazzini che a mala pena arrivano a 20 anni e mi dice che stanno pubblicando con Mondadori, …..ma mi faccia il piacere!

    (Sono molto più conosciute della sua: Montag Edizioni, Villaggio Maori e XII Edizioni. Quel che faccio sono affari miei.)

    Si vergogna a dire cosa fa in queste case editrici? Cosa fa, mette a posto le scrivanie?

    (Lei non si rende conto di ciò che sta dicendo. UNA PERSONA CHE LAVORA PRESSO UNA CASA EDITRICE, A MENO CHE NON SIA ADDETTO ALLE PULIZIE, NON PUO’ PERMETTERSI DI FARE ERRORI DI SCRITTURA, NE’ SOTTILI NE’ TANTOMENO ASSURDI E GROSSOLANI COME QUELLI CHE SONO RIPORTATI SULLA MAIL E QUELLI CHE CONTINUA A FARE NEI SUOI POST.
    In che lingua glielo devo dire?)

    Potrebbe essere giusto ma con questa teoria le posso dire che non è plausibile che un informatico sbagli nella programmazione di un semplice orario, come lei ha fatto! Le ripeto, errare è umano.

    (la Bibbia va interpretata, non la giurisprudenza. Sennò se ognuno interpreta le leggi a suo piacimento va a finire che tutti le modificano, come fa lei.)

    Come si vede che non ha avuto mai accenno alla giurisprudenza! Si informi per carità divina, sta facendo una magra figura!

    (Questo fa di lei una persona conosciuta?
    E la MJM, quant’è conosciuta? Mi dica le LIBRERIE dove posso reperire il vostro libro, su.)

    Vede, io non ho mai detto che la nostra case editrice è conosciuta in ogni dove. E’ conosciuta dove è presente. Comunque vedo che non ha ancora visitato sul sito il comparto “Punti vendita”. Poi, non so la città dove lei scribacchi, non posso dirle i punti vendita.

    Big white whale ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 2:24 pm

    (CITAZIONE Sto conversando con dei ragazzini immaturi che che si credono GRANDIII.
    A tal proposito, io ho trentuno anni e un’ottima conoscenza del codice civile.)

    Nessuno può certificare chi è lei ma cosa certa è, che se conosce il cod. civile lo ha male interpretato.

    (Mi sembra un errore di programmazione, non plausibile per chi fa il suo lavoro!
    Ma io non faccio la programmatrice, lo sa? Lei invece lavora per una casa editrice!)

    …è lei che si spaccia per esperta informatica!

    (Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 4:23 pm

    Signor Alex si dia una letta a tutti i suoi post. Ci sono dozzine e dozzine di errori grossolani e assurdi.)

    Ci sono grossolani errori? Sono errori di battitura. Si rende conto dei suoi errori?
    Vede, è lei che deve vergognarsi, io mi diverto. Tenere testa a dei bambocci è un affare tra me (Alex) e voi scribacchini. La casa editrice non centra nulla! Non ha mai rivisto le bagianate che scrive, anche quelle sono ricche di errori!

    SIETE SCRIBACCHINI. Comunque non ha risposto alle domande. Cosa scrive? Ha mai pubblicato un libro?

    Queenofsporck ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 4:34 pm
    (Una persona saggia, signor Alex, in questi casi si ritirerebbe in tibet col Dalai Lhama alla ricerca del proprio Karma… lei provi ad andare in Tibet a ricercare un libro di grammatica italiana, visto che da come lei scrive si vede che la sua casa editrice non ne vende… ammesso e non concesso che la sua casa editrice venda qualcosa, senza codica ISBN…..)

    Errori di battitura, comprensibili. Vada lei sul Tibet (con la “T” maiuscola) a riossigenare il cervello, ne ha bisogno.
    “Senza codica Isbn”, cos’ un pezzo del maiale vicino alla cotica? Ma vergogna.
    Comunque, vada sui siti di vendita on line a scoprire che il nostro codice esiste.

    Bravi ragazzi, a quando un altro round? Voi scrivete pure, vi risponderò; è il mio nuovo passatempo!

  26. Bravo, ti sei impegnato a dare giudizi di strada? Ma non vedi come scrivi? Prima di criticare impara a scrivere

    Aspetti un po’, adesso raccolgo tutti i suoi post e segnalo tutti i suoi errori. E’ divertente che proprio lei, che continua a fare un errore dietro l’altro, dica agli altri di imparare a scrivere. La magra figura la sta facendo solo lei qui.

    Potrebbe essere giusto ma con questa teoria le posso dire che non è plausibile che un informatico sbagli nella programmazione di un semplice orario, come lei ha fatto! Le ripeto, errare è umano.
    Io non sono una programmatrice e inoltre l’orario è impostato da WordPress. Non ho voglia di sistemarlo, lo ammetto: sono pigra.
    Ma si rende conto a che cavolate si attacca? O.O

    Non ha mai rivisto le bagianate che scrive, anche quelle sono ricche di errori!
    Finalmente lo ammette che l’editrice non sa niente..!!!
    Sa che baggianate si scrive con due g?

    …. ma non dica stupidate! Faccia nomi. Ma si rende conto delle assurdità che dice? Qui ci sono ragazzini che a mala pena arrivano a 20 anni e mi dice che stanno pubblicando con Mondadori, …..ma mi faccia il piacere!
    Le stupidate qua non le dico io. Ma si informi sul forum. L’utente Marion è stata contattata dalla Mondadori, l’utente Okamis dalla Nord e a breve LucaCP pubblicherà con la Piemme.

    Signor Alex lei sta offendendo tutti quanti. La invito a smetterla. Sono veramente stanca di leggere certe assurdità.

  27. è il suo nuovo passatempo perchè è stato licenziato? Sarebbe l’unica cosa intelligente che la MJM potrebbe fare!
    E non mi abbasso al suo livello commentando altro che, a dire il vero, sarebbe del tutto incommentabile!

    Buonasera!

  28. No, Nissia, il signor Alex ha appena scritto che la MJM non sa nulla dell’accaduto. Si sarà ben guardato dal riferirglielo, vista la pessima pubblicità che sta facendo all’editrice.

    Quindi le minacce di denuncia e co erano solo vuote parole a scopo intimidatorio…wow!!!

  29. SIETE SCRIBACCHINI. Comunque non ha risposto alle domande. Cosa scrive? Ha mai pubblicato un libro?
    Non mi risultano siano affaracci suoi. In ogni caso scrivo fantasy, thriller e fantascienza. No, non ho mai pubblicato un libro.

  30. Signor Alex, perchè non prende costruttivamente alcune cose che le sono state fatte notare?
    Ad esempio, da ciò che ha riportato Ayame delle sue prime impressioni vedendo il suo sito internet può determinare alcune cose da migliorare per la chiarezza della sua presenza sul web.
    Il sito di un’azienda dovrebbe essere la fonte sicura e ufficiale di ciò che l’azienda fa, perciò sarebbe di grande vantaggio per coloro che navigano sul vostro sito vedere l’isbn nella descrizione dei libri, non dover andare su ibs a cercarli per capire se esiste o meno, né fare finta di comprarli per poterlo vedere sul carrello.
    Inoltre un’informazione importante come “punti vendita” è poco visibile nella sezione “varie”…. sezione tra l’altro più da sito personale che da sito di un’azienda: non da alcuna informazione sul contesto dei link che contiene e l’occhio tende a non prestarle importanza. Potrebbe stare meglio in “mjm editore” visto che penso che la vostra distribuzione sia una caratteristica importante della vostra azienda, ma anche se non è così, in una sezione più contestualizzata.
    Inoltre perchè non spiegare la questione del pagamento per la pubblicazione in “pubblica con noi”? E’ sicuramente un dato mancante.
    Visto che mi sono ritrovata a girare un po’ il vostro sito, mi permetto di farle notare alcuni altri errori:
    Tra le novità: il titolo del libro di Fabio Borlotti ha un .it in più rispetto a ciò che è stampato sulla copertina.
    In biografico: biografia di un amore ha per descrizione del codice html, che la rende, diciamo, “poco leggibile”.

    Comunque, per il problema dell’ora dei post su questo blog… dubito si tratti di un’errore di programmazione, ma se lo fosse sicuramente non sarebbe imputabile ad Ayame in quanto non credo che sia tra gli sviluppatori di wordpress. Penso sia semplicemente una questione di impostazione di dati sul server.

  31. Non voglio dire nulla ; ma lei stesso ha ammesso che la casa editrice non è a conoscenza dei fatti; quindi a meno che lei non paghi i libri che vengono pubblicati dalla sua casa editrice noi non creiamo danni economici a nessuno !

    Inoltre lei si è sentito colpire personalmente ? La editrice non sa nulla quindi lei non difende l’onore dell’editrice ma scrive solo delle ripicche contro degli utenti che fanno sanissima informazione a dei futuri scrittori

  32. citazione di Queenofsporck,
    Settembre 6, 2008 a 9:10 am

    (Guardi nei siti che frequento io probabilmente lei è l’unico a non sapere chi io sia..)

    Si, ma lei chi è? Comunque visto che cita i libri, si rende conto dell’italiano con cui scrive?

    (Visto che non ha un codice ISBN, non ha una sua libreria, pubblica biografie di scrittori emergenti (che voglio dire, chi se li dovrebbe filare le loro biografie?? Sono scrittori emergenti!!!), l’unico posto in cui può fare l’editore è in internet e anche parzialmente perchè non avendo un codice ISBN può solo girarsi i pollici nel mondo della reale editoria.)

    Le ripeto, lei chi è? Cosa ha scritto? Comunque non dia cattiva informazione, usi la testa e ricerchi in internet i nostri libri. Potrà vedere che abbiamo il cod. ISBN. Purtroppo è lei che scrive assurdità. Ma si rende conto? Io penso di no.

    (Mi spiace per il tono, ma quando si allude alla mia non competenza io mi altero.)

    Lei non è per nulla competente. Cosa ha scritto, stupidate in internet? …e un libro di almeno 150 pagine? Non penso!

    Aspetta, aspetta, aspetta: lei è un genio!! Lei parla a nome di un’azienda e quest’ultima non ne sa niente?? Non riesce a sentire il pavimento che crolla sotto di lei??? Io riesco a sentirlo per lei… Aspetti, ascolti insieme a me… sento anche uno strano stridìo (per il significato la rimando a un buon dizionario) di unghie sugli specchi… Oddio attenzione signor Alex, la prego, non vorrei si facesse male.
    Ma, dopo essermi preoccupata (sono davvero preoccupata) per la sua salute puntualizzo delle cose.
    Lei mi ha detto d’essere un “incompetente”??? E io sa che faccio? Mi comporto nel suo stesso modo!!! La denunciooooooo! Ma mi faccia il piacere!! Lei che scrive “ed sono, noi siamo editiamo” si permette di dire a me incompetente?? Ma vada via va!
    Lei mi dice che non so scrivere??? Mi dica, genio della grammatica italiana (esimio!!!), quali sono codesti (oddio forse non capisce per come scrivo!!!) errori che lei riscontra?? Io non li vedo….
    Io scrivo stupidate??? Non mi conosce, non ha letto le mie cose e si permette di dire che io scrivo stupidate??? Ma come si permette??? Ma lei che ne sa???
    Se ho scritto un libro di 150 pagine???? Perchè la qualità delle cose ora si misura in pagine???? Beh se è così allora ho 176 pagine di qualità nel computer… ma preferisco non misurare il mio modo di scrivere in pagine!!!
    Mi dispiace che “le roda” così tanto per quello che noi riusciamo a scrivere, visto che lei neanche una mail è in grado di scrivere… mi dispiace davvero tanto!!!

  33. Signor Aleeeeeeeex….

    La sentenza respinge le richieste de “Il Filo”: “sul punto è sufficiente osservare che il provvedimento richiesto, in quanto volto a realizzare anche una forma di censura preventiva, comporterebbe l’inammissibile violazione del diritto di libera manifestazione del pensiero”. Più avanti si specificano le caratteristiche del diritto di critica: è “una forma di estrinsecazione della libertà di pensiero”, “un’attività essenzialmente valutativa” che “non può essere valutata sotto il profilo dell’obiettività sino a ritenere che debba essere sempre misurata o comunque costruttiva”. Il diritto di critica è equiparato a quello di cronaca, e gli si dà la possibilità di prevalere sull’ “onore, la dignità e la riservatezza del privato” nel caso in cui sia di pubblico interesse.
    “Dato l’argomento trattato, e considerata l’ampia fascia dei giovani autori interessati all’attività della ricorrente, non vi è dubbio che le opinioni espresse dagli utilizzatori del blog fossero sicuramente di pubblico interesse”.

  34. Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 6:13 pm

    (Aspetti un po’, adesso raccolgo tutti i suoi post e segnalo tutti i suoi errori. E’ divertente che proprio lei, che continua a fare un errore dietro l’altro, dica agli altri di imparare a scrivere. La magra figura la sta facendo solo lei qui.)

    Vede, non avere la giusta proprietà di scrittura sulla tastiera non definisce l’ignoranza di una persona. Poi, dobbiamo divertirci? Cercherò anche io i suoi post. Andiamo avanti. C’è da ridere!

    (Io non sono una programmatrice e inoltre l’orario è impostato da WordPress. Non ho voglia di sistemarlo, lo ammetto: sono pigra.
    Ma si rende conto a che cavolate si attacca? O.O)

    Non è programmatrice? Ma è lei che gestisce questo forum. Lo ammette lei, riconosce lo sbaglio e non ha voglia di sistemarlo. Mi attacco alle cavolate? Questo è un errore grossolano per il suo lavoro. Gli altri sbagliano ma lei è perfetta? Ma non si vergogna? Non si rende conto che più andiamo avanti più si dimostra ridicola.

    (Sa che baggianate si scrive con due g?)
    Bagianate si può scrivere sia con 1 che con 2 g. Studi.

    (…. ma non dica stupidate! Faccia nomi. Ma si rende conto delle assurdità che dice? Qui ci sono ragazzini che a mala pena arrivano a 20 anni e mi dice che stanno pubblicando con Mondadori, …..ma mi faccia il piacere!
    Le stupidate qua non le dico io. Ma si informi sul forum. L’utente Marion è stata contattata dalla Mondadori, l’utente Okamis dalla Nord e a breve LucaCP pubblicherà con la Piemme.)

    Vede, ad oggi sono chiacchiere. Con rispetto! Quando ci saranno certezze ma soprattutto nomi reali ne riparleremo.
    Io non sto offendendo nessuno, sto dando informazioni, come siete abituati a fare voi.

    (Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 6:24 pm

    SIETE SCRIBACCHINI. Comunque non ha risposto alle domande. Cosa scrive? Ha mai pubblicato un libro?
    Non mi risultano siano affaracci suoi. In ogni caso scrivo fantasy, thriller e fantascienza. No, non ho mai pubblicato un libro.)

    Nessuno può giudicare i suoi scritti. Scrive, faccia leggere al pubblico.

    Francesca ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 6:29 pm

    (………..) grazie per il consiglio, verifichèrò ciò che mi ha detto ed eventualmente miglioreremo. Saluti

    Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 8:07 pm

    (……..)
    Ayame, quella sentenza è sulla base di una pubblicità che loro hanno fatto ed è risultata ingannevole. Capito? Vede, ora le allego ciò che mi ha risposto la Polizia di Stato quando gli ho inviato le stampe di quello che è successo, così si rende conto. Poi finiamola col dire che non sono andato avanti, questa ne è la riprova.

    <>

    Ok, mettiamo in discussione anche quello che viene scritto dal corpo di Polizia. State proprio prendendo un abbaglio e ridicolizzando il forum. Perchè non impostate un lavoro come http://www.scrivi.com, invece di offendere le aziende. Attenzione, se scoprite aziende che truffano, fatelo pure, sarete aiutati in questo.

    Saluti, e…………buona domenica a tutti

    (Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 8:08 pm

    Concordo con Queensofprock. Smetta di insultarci e infamarci tutti quanti.)

    Insultarci, infamarci, sin dall’inizio io mi sto difendendo dalle vostre accuse e offese. Si renda conto.

  35. IL SISTEMA HA CANCELLATO UNA PARTE, FORSE PERCHE’ HA MESSO LA FRASE TRA . RISCRIVO

    (Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 8:08 pm

    Concordo con Queensofprock. Smetta di insultarci e infamarci tutti quanti.)

    Insultarci, infamarci, sin dall’inizio io mi sto difendendo dalle vostre accuse e offese. Si renda conto.

    Vede, io non sto insultando ne accusando. Io do informazioni come fate voi, al vostro modo. Piuttosto, sono io che mi difendo sin dall’inizio alle vostre dicerie.

    Ayame ha detto,
    Settembre 6, 2008 a 8:07 pm

    Signor Aleeeeeeeex….

    (La sentenza respinge le…)

    Ayame, quella sentenza è sulla base di una pubblicità che loro hanno fatto ed è risultata ingannevole. Capito? Vede, ora le allego ciò che mi ha risposto la Polizia di Stato quando gli ho inviato le stampe di quello che è successo, così si rende conto. Poi finiamola col dire che non sono andato avanti, questa ne è la riprova.

    —————————————————————————————————————–
    – Qualora si offenda l’onore o il prestigio di una persona si perfeziona la fattispecie della diffamazione. Se l’offesa è perpetrata attraverso l’utilizzo di mezzi telematici (chat, e-mail, spazi web), si potrebbe configurare il delitto di diffamazione aggravata a seconda delle modalità con cui si perfeziona il reato.

    Per il reato di diffamazione si procede a querela della persona offesa nel termine di tre mesi dal giorno della notizia del fatto che costituisce il reato.

    Cordiali saluti.

    Risposta a cura della Redazione del Commissariato di PS on line (www.commissariatodips.it). –

    ——————————————————————————————————————-
    Questo è quello che è stato imputato!

    Ok, mettiamo in discussione anche quello che viene scritto dal corpo di Polizia. State proprio prendendo un abbaglio e ridicolizzando il forum. Perchè non impostate un lavoro come http://www.scrivi.com, invece di offendere le aziende. Attenzione, se scoprite aziende che truffano, fatelo pure, sarete aiutati in questo.

  36. Noi continuiamo ad aspettare i fatti. Signor Alex da parte sue ho visto solo chiacchiere.
    Inoltre, tanto perché lei lo sappia lunedì mattina telefono personalmente alla sede della MJM, tanto per assicurarmi che sappiano di tutta questa storia.
    Sa cosa mi lascia in dubbio? Che dall’inizio di tutta questa commedia sia già passata una settimana e a noi non è giunto ancora uno straccio di prova che lei stia prendendo provvedimenti.
    Ora i provvedimenti li prendo io.

  37. Signor Alex da quel che risulta dalla risposta della Polizia lei ha chiesto informazioni generiche, non relative a questo specifico caso.

    Nessuno può giudicare i suoi scritti. Scrive, faccia leggere al pubblico.
    Signor Alex ci sono svariati miei pezzi sul forum, tra cui i primi sei capitoli del mio libro commentati e stracommentati nella sezione “La torre degli angeli”. Vedo che non ha nemmeno sfogliato il forum… va beh. -.-

    Dabria non disturbarti, avevo già programmato di farlo io.

  38. Bagianate si può scrivere sia con 1 che con 2 g. Studi.
    E come mai il dizionario Zanichelli riporta solo “baggianate”? E come mai qualsiasi correttore automatico segnalata “bagianate” come errore?

    Non è programmatrice? Ma è lei che gestisce questo forum. Lo ammette lei, riconosce lo sbaglio e non ha voglia di sistemarlo. Mi attacco alle cavolate? Questo è un errore grossolano per il suo lavoro. Gli altri sbagliano ma lei è perfetta? Ma non si vergogna? Non si rende conto che più andiamo avanti più si dimostra ridicola.
    Un programamtore scrive programmi, signor Alex. Tutt’al più sono una webmaster, non una programmatrice. WordPress non l’ho sviluppato io sa?
    Io non ho ancora compiuto 17 anni, posso fare la programmatrice secondo lei?

    Ah, in ogni caso chieda a VME, XII Edizioni, Montag e Parole Sparse cosa faccio all’interno delle editrici.

  39. Signor Alex le comunico che con i suoi errori ho riempito quattro pagine di Word. Tralasciandone molti, tra l’altro.

  40. Citazione di DabriaTiann,
    Settembre 7, 2008 a 9:28 am

    (Noi continuiamo ad aspettare i fatti. Signor Alex da parte sue ho visto solo chiacchiere.
    Inoltre, tanto perché lei lo sappia lunedì mattina telefono personalmente alla sede della MJM, tanto per assicurarmi che sappiano di tutta questa storia.
    Sa cosa mi lascia in dubbio? Che dall’inizio di tutta questa commedia sia già passata una settimana e a noi non è giunto ancora uno straccio di prova che lei stia prendendo provvedimenti.
    Ora i provvedimenti li prendo io.)

    Vede, i fatti arriveranno, non abbia fretta. Purtroppo ci vuole del tempo. Chiami pure lunedì, tranquillo.

    Citazione di Ayame ha detto,
    Settembre 7, 2008 a 10:01 am

    Signor Alex da quel che risulta dalla risposta della Polizia lei ha chiesto informazioni generiche, non relative a questo specifico caso.

    Sbagliato, abbiamo inviato tutto. Ci hanno spiegato come fare. Comunque generico o no questo è quello che dice la legge, cosa che voi sbeffeggiate!
    A proposito, i suoi genitori sanno quello che sta facendo? La rendo partecipe del fatto che sono loro i suoi tutori e certamente ne risponderanno direttamente.

    Citazione di Ayame ha detto,
    Settembre 7, 2008 a 10:13 am

    (Bagianate si può scrivere sia con 1 che con 2 g. Studi.
    E come mai il dizionario Zanichelli riporta solo “baggianate”? E come mai qualsiasi correttore automatico segnalata “bagianate” come errore?)

    Poichè la chat è paragonata al linguaggio parlato, si può scrivere anche con una g.

    (Un programamtore scrive programmi, signor Alex)
    …..e lei scriverebbe bene. Guardi la stupidata che ha scritto. Ha ripreso i miei errori. Sinceramente non ho la voglia di perdere tempo a vedere i suoi, ma ce ne sono molti.
    Posso aver fatto anche degli errori, questa è l’importanza che do a questo forum. Al contrario di voi, scrivete errori ma in un forum che gestite con amore.

    Alla prossima!

  41. Poichè la chat è paragonata al linguaggio parlato, si può scrivere anche con una g.
    Peccato che questa non sia una chat.

    I miei genitori sono al corrente di ogni cosa, signor Alex.

    Al contrario di voi, scrivete errori ma in un forum che gestite con amore.
    Io continuo a leggere frasi senza senso ed errate.

    Basta così. Lei ha detto che la MJM è all’oscuro di tutto o sbaglio? La metterò al corrente io allora.

  42. Aspetterò con ansia la telefonata di lunedì.
    Intanto, le incollo alcuni pezzi del suo racconto dove dovrebbe apportare delle correzioni. Ho letto solo 2 capitoli e……poi vedrò con calma anche gli altri.
    Le consiglio di acquistare un libro della Hoepli intitolato “la grammatica pratica”. Apprenderà alcune regole.
    Non credo che i suoi genitori siano al corrente altrimenti le tirerebbero le orecchie.
    Il forum è paragonato ad una chat a risposta lenta.
    Frasi senza senso ed errate? ………………veda lei!

    Capitolo 1 (o “Prologo” o “il demone nero”)

    (Non c’era pioggia, ma il freddo era talmente intenso e pungente da risultare assolutamente sconcertante, dato che era piena estate e che durante il giorno la temperatura aveva sfiorato i 40°.)

    Bella frase. Se ha dei problemi con i collegamenti dei discorsi, faccia frasi brevi, con meno congiunzioni e mai virgole davanti alle stesse.

    (I suoi strani occhi dall’iride colorata di un morbido e cangiante grigio scrutavano socchiusi al di là del fitto fogliame, saettando rapidi alla ricerca di qualcosa.)

    Mancherebbero della virgole

    (-“E’ il posto che cercavo, dunque.“ pensò soddisfatto, mentre)

    Il trattino di apertura non dovrebbe esserci e nemmeno il punto, mi spiego:
    “E’ il posto che cercavo, dunque“ – pensò soddisfatto, mentre….

    Controllare le virgole, ne mancano alcune

    Capitolo 2

    (-“Devo smetterla di fare le ore piccole davanti alla tv.” si disse sbadigliando e lanciando un’occhiata all’orologio.
    -“Accidenti! Sono in ritardo! In mostruoso, catastrofico, apocalittico ritardo!” sbraitò svegliandosi completamente e cercando di togliersi il pigiama mentre correva, rischiando di rotolare per terra. Si vestì in un attimo e si fiondò altrettanto velocemente giù dalle scale, fermandosi davanti alla porta della cucina così bruscamente che piantò quasi il naso sul pavimento.)

    Troviamo ancora i trattini nel posto sbagliato e periodi troppo lunghi.

    (……..colazione??”)
    1 solo punto interrogativo

    “Svegliati tu, idiota! E’ domenica!”
    Non deve stoppare la frase
    Cioè “Svegliati tu, idiota, è domenica”.

    …ed altri errori che se vorrà le mostrerò.

    Questo è quello che scrive? Ha bisogno di MOLTA lettura e parecchio esercizio di scrittura; in sostanza, esperienza. Con la superbia e la rabbia si apprende poco. Umiltà!

  43. Giusto, errata corrige.
    Tutti errori di battitura. Chiami pure ma lasci nome, cognome, indirizzo e telefono, così i dati possiamo passarli direttamente alla Polizia di Stato. Evitiamo ricerche inutili alle istituzioni.

    (purtroppo si è cancellato un pezzo della frase. Sapete, con tutti questi copia incolla dei vari discorsi, si può errare)


  44. Non credo che i suoi genitori siano al corrente altrimenti le tirerebbero le orecchie.

    I miei genitori sanno, le ripeto, e non mi tirano le orecchie.

    Le consiglio di acquistare un libro della Hoepli intitolato “la grammatica pratica”. Apprenderà alcune regole.
    …ha letto la lista di errori che le ho inviato? Se lo legga prima lei.

    Questo è quello che scrive? Ha bisogno di MOLTA lettura e parecchio esercizio di scrittura; in sostanza, esperienza. Con la superbia e la rabbia si apprende poco. Umiltà!
    Signor Alex si commenta sul forum, non sul blog. L’umiltà ce l’ho e so anche di aver un grandissimo bisogno di migliorare. Chi le ha detto il contrario? Se l’è inventato.

  45. Io non ho più intenzione di rispondere a una persona del genere. Di bambini ne ho visti tanti, ma come lei signor Alex non ne ho mai visto. Comunque lei dice tanto di essere un grande e noi siamo i piccoli e poi per ripicca si mette a criticare quello che scrive Ayame? Ma accetti il fatto che lei scrive da ignorante e non si appigli più alle fesserie, faccia la persona matura.
    Ragazzi ci ho provato, ma non credo che ritroveremo una persona matura nelle prossime risposte….

  46. Io personalmente posso dire di essermi fatta un’idea di questa MJM…
    a quel che è stato scritto dal signor Alex mi pare di capire che gli scrittori emergenti sono “scribacchini”, quindi tutti quelli che amano scrivere ma ancora non hanno pubblicato un libro non sono scrittori (emergenti). Mi pare di capire che dobbiamo fare come Christopher Paolini per essere presi sul serio? ci terrei comunque a preisare che senza questi “scribacchini” non esistarebbero gli scrittori, poichè tutti i più grandi scrittori non hanno fatto colpo al primo racconto. Non penso proprio che il signore degli anelli sia il primo racconto che ha scritto J.R.R. Tolkien (se si scrive così), come non penso che Harry potter sia il primo libero della Rowling… quindi anche loro sono stati scribacchini, ma alla fine ci hanno combinato qualcosa con quello che hanno scritto, non vi pare?

    Per concludere dico che per quanto mi riguarda io sono una scrittrice emergente (ed è questo il termine più appropriato) e se un giorno mi capiterà l’occasione di pubblicare quello che ho scritto non lo farò mai con la MJM.
    Il signor Alex, oltre a dare un’impressione tutt’altro che positiva di se e della casa editrice, incoraggia anche a non cimentarsi nella letteratura a meno che non si nasca con un cervello dalle capacità superiori mille volte a quello di Einstein.
    Con questo mi sono garantita una miriade di commenti negativi da parte del signor Alex su come scrivo, sul fatto che non capisco un’acca di informatica e su come non pubblicerò mai le mie opere perchè sono troppo indegna per farlo, su come non conosco la cosituzione e scommetto anche che sarà contestato il mio definirmi scrittrice emergente, ma il bello è che non mi importa. Ho i miei sogni, sognerò finchè non li vedrò infranti o realizzati, ma di sicuro non mollerò perchè mi hanno definito scribacchina.

  47. Queen non credo che troveremo più nessuno nelle prossime risposte, ho i miei dubbi sul fatto che il signor Alex ci frequenterà ancora molto spesso.

    Ah io non l’ho bannato, sia chiaro. Mi ha detto che vuole fare una tregua e ha ribadito di essere a disposizione per una collaborazione.

    =.=”

  48. Ho letto tutta la discussione con il Sig. Alex, mi spiace constatare che si usi la parola querela come se fosse acqua. Anche dare ” dei ragazzini” suona come un offesa gratuita, non vedo il motivo di far passare la gioventù come un difetto!
    Forse qualcuno è nato già maturo? Ne dubito molto!
    Penso che gestire un forum come questo, per aiutare degli esordienti con consigli, accordi editoriali e servizi sia un’impresa da non sottovalutare e dimostri più maturità di quello che si può pensare.
    Quindi un po’ più di serenità non farebbe male, anche se ci si sente toccati nell’orgoglio aziendale.
    Dimenticavo, io sono un ragazzino di 55 anni, ho scritto 3 libri di cui uno pubblicato negli USA.
    Dalle case editrici italiane non ho mai ricevuto risposta .
    A parte quelle che volevano il contributo (tanti soldi).

    Ciao a tutti e continuate così.

  49. E lunedì arrivò, e così arrivo anche la tregua. Sarà una coincidenza?? Va beh io spero davvero di trovare una tregua e non più qualcuno che offendendoci ci faccia perdere tempo, abbiamo molto lavoro da fare, giusto Ayame? Ragazzi si torna alla normalità -.- -.- -.-

  50. Sarebbe anche ora, Queen…
    In ogni caso, in sede privata, il signor Alex ha proposto una tregua, che ho accettato di buon grado.

  51. Eccomi qui.
    Lo scrittore esordiente è quello che almeno ha pubblicato un libro. Le restante persone si definiscono scribacchini (che non è un termine offensivo)
    In merito alla mia ignoranza, tutto da vedere, cosa sicura è che non è questo il forum opportuno

    Sono disposto alla collaborazione come ho già detto

    Sig. Marco, mi comunichi i titoli, andrò a visionali.

    Ok, per la tregua.
    Saluti

  52. No, si definiscono aspiranti scrittori, non scribacchini…

    In ogni caso, direi di chiudere qui la discussione. Iliaria ha telefonato questa mattina e si è accordata con il suo socio per un post chiarificatorio… provvederò ad aprirlo dopo pranzo, ora ho un po’ di fame…

    A dopo.

  53. Mai e poi mai pagare a pagamento. Quelle e-mail non le scriverebbe neanche il figlio dei miei vicini di casa che ha 8 anni, e che le elementari le sta facendo con profitto.

  54. Pingback: Annullata collaborazione con MJM « Scrittori esordienti - il blog di Writer’s Dream

  55. Cara Ayame, brucia?
    Non sai con chi prendertela?
    Mi stai collegando a eventi diversi. Ho letto in giro quello che stai facendo e BRAVA. Mi fa piacere. Sai una cosa, mettendomi in questo post mi hai collegato alla MJM, ma io non centro nulla con loro. Da come ho letto se veramente hanno fatto causa, questo li aiuta.
    Invierò loro una mail e vediamo come la pensano. Non sai a chi a quale specchio attaccarti.

    Vuoi un commento al loro post?
    Bella stanno prendendo per il CULO chi parla male di loro. Hanno proprio ragione. Andando nel loro sito e girando per il sito delle case editrici che tu SPONSORIZZI, pensi che l’utente non vede la differenza?
    AHHAHhahahhaha, sei proprio piccola.

    Chi sarebbero i professionisti che fanno le correzioni?
    FAI I NOMI. ………….ma sicuramente non esistono!!!

    E ancora, non ti rendi conto che nei post scorsi hai detto tu che fai correzioni e critiche. Che figura di M…. che stai facendo.

    Continua così, altro materiale per il nostro blog…..

    CONCORRENZA SLEALE. Hanno proprio ragione.

    Sai, da questa buffonata che hai creato, ho creato una bella mail per stiscia la notizia. Con la tua bufala ne faranno una bella puntata.

  56. Io sono democratica ma quando si inizia ad insozzare tutti i post con lo stesso commento mi girano le palle.

    Quindi dacci un taglo con stronzate e diffamazione.

  57. Pingback: La famosa Lista E.A.P. « Scrittori esordienti - il blog di Writer’s Dream

  58. Sono allibita, sconvolta ed sono pure scioccata.

    Ci troviamo di fronte a un editore che scrive qual’è, ammenochè, tralaltro e che commette una marea di errori, ortografici, logici, sintattici, grammaticali e che, udite udite, consiglia AD ALTRI di studiare la grammatica e la lingua italiana!

    Il signor Alex ha ragione a proposito di una cosa: il lettore, leggendo questo post, capirà e si farà le sue idee.

    Mi chiedo, sigor Alex: ma davvero è convinto che questa pubblicità faccia bene alla MJM? l’importante è che se ne parli? Ahahahahahah!

  59. Mamma mia… leggo solo ora tutto “sto papiro de roba” ed sono scioccato pure io…. spero solo che gli scrittori in cerca di pubblicazione che incappano in loro, vengano a conoscenza di questa storia prima di commettere un grosso errore…

  60. Lo scrittore esordiente è quello che almeno ha pubblicato un libro. Le restante persone si definiscono scribacchini (che non è un termine offensivo).

    Tanto per dire, anche con Word se cerchi i sinonimi di scribacchino esce fuori: Scrittore da quattro soldi, scrittore da strapazzo, scrittore senza valore, imbrattacarte e via discorrendo.

  61. Ragazzi che risate che mi son fatta!
    Indipendentemente da quello che avete detto voi, dopo aver letto i post del signor Alex posso senz’altro dire che con questa MJM non pubblicheró MAI!
    Anche perché mi si é dato della scribacchina (che É un termine offensivo a mio parere) e quindi non vedo perché dovrei affidarmi ad un editore che ha di me cosí poca considerazione.
    Aggiungo anche che ho 41 anni (visto che l’etá sembra un dato importante per il signor Alex).
    Al di lá di tutta questa discussione, vorrei aprofittare per fare WD i miei complimenti perché tra i tanti siti che ho visitato nel tentativo di pubblicare e di imparare, questo é uno dei piú onesti che ho trovato.
    Grazie per i consigli!

  62. .. che dire …proprio ora mi trovo nel vivo di una disputa con il sig??? Alex della MJM…. purtroppo non avevo cercato nulla prima e mi sono (fatto fregare) fidato. quasi quasi racconto la storia ( la truffa)…

  63. ho letto (quasi) tutto con curioso interesse – provenendo qui dal blog di Carlotta.

    ho dato una bella occhiata al sito di MJM: non si parla affatto di pubblicazione a pagamento; solo di una vaga “proposta editoriale”.

    scrivere “non *centra* nulla” – per dirne una, su cento – vuol dire non essersi mai posti le giuste domande sulla scrittura e sulla lingua.

    anche il discorso “i refusi sulle bozze li correggono dei *professori*” ha poco senso.
    i correttori di bozze non devono avere un’abilitazione all’insegnamento. devono semplicemente conoscere – molto bene – lingua, sintassi e grammatica.

    sempre leggendo i vari commenti e post, non sono riuscito a capire il ruolo di “Alex”.
    su questo, due cose:
    – potrebbe essere un “commerciale”, e questo, in parte, lo giustificherebbe (sotto il profilo ortografico);
    – qualcuno si augurava che MJM avesse licenziato “Alex”: ebbene è difficile una piccola casa editrice assuma qualcuno.
    probabilmente “Alex” *è* la MJM.

    ciò detto, confermo [come hanno scritto in parecchi] di non aver mai sentito parlare di questa casa editrice, e di non aver mai visto suoi libri in libreria; e che dal suo sito non si capisce che è una casa editrice a pagamento.
    e che questa informazione dovrebbe essere evidente sul sito di MJM (visto che “Alex” l’ha confermata).

    ciao!
    e.

  64. Wow, peggio dei politici, altro che Sgarbi.

    Comincio a credere che quello fosse suo figlio entrato nella sua casella di posta.

    Scusate l’intrusione, ma non ho resistito!XD

  65. Ciao a tutti, leggendo quanto sopra mi è venuta voglia di riportare la mia esperienza.

    Poco tempo fa ho avuto la pessima idea di acquistare un libro pubblicato da un noto editore a pagamento, il cui nome è già stato fatto nei post precedenti, semplicemente perché l’autore è un mio conoscente aspirante scrittore. La prima brutta sorpresa l’ho avuta già aprendo il pacco: un libro rilegato in cartone così scadente non l’avevo mai visto nemmeno sulle bancarelle dei libri a 50 cent.
    Appena iniziata la lettura ho avuto poi la seconda, e più amara, sorpresa: punteggiatura usata a casaccio, errori grammaticali macroscopici ad ogni pagina, errori di battitura, insomma una lingua ben lontana dall’italiano. Il tutto a fronte di un prezzo di copertina di 15 euro!!! Aspettarsi un minimo di editing o una rilegatura decente era troppo? Ok, quel ragazzo non sa scrivere, ma come si può acconsentire, mi chiedevo, a stampare e vendere una cosa del genere? Non nego di essermi sentito estremamente a disagio per la pessima figura fatta dal mio conoscente.

    Beh, adesso che ho verificato che genere di elementi stanno in queste organizzazioni editoriali mi spiego tante cose…
    non è che non abbiano una coscienza, semplicemente sono i primi a non conoscere l’italiano e quindi pubblicano in buona fede, con immensa fiducia nel prodotto editoriale 😉

    No, seriamente, ragazzi che avete ricevuto una proposta di pubblicazione a pagamento e siete capitati in queste pagine in cerca di informazioni, non accettate assolutamente, ve lo dico da lettore deluso. Non illudetevi di aver trovato chi crede in voi (se ci credessero non vi chiederebbero soldi), non illudetevi che vi aiutino a promuovere il vostro lavoro. Persino gli scrittori affermati utilizzano gli editor, e le vere case editrici sottopongono i testi ai correttori di bozze.

    In ogni caso, buona fortuna a tutti.

    Evan

  66. ragazzi state attenti alla mjm e’ tutta una truffa sono disonesti lui napoletano e lei rumena, combinano solo guai e ci provano in tutti i campi vi consiglio di stare alla larga….

  67. Pingback: Editoria a Pagamento : MenteCritica

I commenti sono chiusi.